Contorta, AmbienteVenezia: «scempio annunciato»

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

L’associazione AmbienteVenezia ha chiesto con una lettera aperta di ritirare il progetto dello scavo del canale Contorta-Sant’Angelo. «Questo progetto redatto e voluto dall’Autorità Portuale Veneziana oltre che rappresentare un disastro ed uno scempio annunciati per la laguna – si accusa – costituisce un reale pericolo per l’allontanamento delle grandi navi crociera da Venezia».

Questo piano, continua la lettera aperta, «è ormai avversato da troppe parti: non ci sono solo le centinaia di osservazioni formali di merito sui contenuti e sulle procedure, i ricorsi, le diffide, ma le vaste, continue e determinanti manifestazioni cittadine hanno provocato autorevoli prese di posizioni di dissenso da parte di organizzazioni internazionali (per esempio l’Unesco ), di eminenti esperti del mondo scientifico e culturale ed addirittura del Commissario del Comune di Venezia che intende ricorrere al Tar».

«Il voler insistere su questo progetto, che per le sue molteplici contraddizioni, anche politiche, vedrà verosimilmente sviluppare tempi e modalità di realizzazione di carattere incerti e dilatati nel tempo – è l’accusa – farà sì che possano maturare nel frattempo scelte volte ad allontanare le grandi navi crociera da Venezia per dirottarle verso altre destinazioni. E questo, soprattutto i lavoratori, lo stanno capendo».

Tags: ,

Leggi anche questo