Gruppo Burgo, sciopero a Vicenza: «azienda dispotica»

Questa mattina oltre 500 lavoratori hanno manifestato a Vicenza in occasione dello sciopero nazionale del Gruppo Burgo. La protesta è stata convocata per rispondere alle indiscrezioni su un presunto progetto di riassetto finanziario dell’azienda, concordato con le banche, che potrebbe riguardare possibili fusioni con soggetti esteri o dismissioni di stabilimenti. Il Gruppo Burgo ha circa 4.800 dipendenti in tutta Italia (1.200 solo nella provincia di Vicenza) e il suo fatturato nel 2013 è diminuito del -8,4 % rispetto all’anno precedente.

«La grande partecipazione dei lavoratori di tutti gli stabilimenti del gruppo Burgo alla protesta nazionale di oggi – spiega Enzo Valente, rappresentante della segreteria nazionale Ugl chimici, carta e stampa – dimostra che l’azienda non può continuare a mantenere un atteggiamento dispotico. Il governo deve intervenire subito, si assuma l’impegno di salvaguardare il patrimonio produttivo di un settore, quello cartario, che sta risentendo fortemente dei colpi della crisi».