Treviso, #affittosociale contro sfratti

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

Il Comune e la Caritas di Treviso si mobilitano per dare una risposta all’emergenza abitativa. Ha infatti appena preso il via il progetto #affittosociale, che prevede l’impegno per evitare il ricorso a sfratti (e, di conseguenza, alle occupazioni abusive). Nella pratica il progetto prevede due fasi: nella prima l’inquilino in difficoltà con i pagamenti mensili viene assistito in una mediazione con il locatario volta ad abbassare l’affitto del 15%: una soluzione che garantirebbe sia il proprietario, così sicuro dell’entrata mensile, sia l’affittuario, che non perderebbe la propria abitazione.

La seconda fase prevede che per 12 mesi l’affitto venga ridotto di un ulteriore 25%, pagato al locatario attigendo da un fondo di 100 mila euro costituito da Comune e da Caritas. «Unire le forze di tanti soggetti è il solo modo per trovare delle soluzioni – spiega don Davide Schiavon, direttore della Caritas Tarvisina -. Questa condivisione straordinaria è una dimostrazione del coraggio di mettersi insieme».

Tags: ,

Leggi anche questo