Casagrande, il jazz trevigiano che piace a Parigi

E’ arrivato a Parigi nel 2007 con poco più della sua chitarra, il jazzista trevigiano Federico Casagrande. Da allora la sua carriera ha seguito una parabola ascendente, e nei prossimi mesi sarà in studio ad Udine con il pianista Enrico Pieranunzi. Tutto iniziò all’Officina Musicale, scuola jazz di Mogliano. Dopo tre anni di studio in America, il trasferimento in Francia.

«Penso non ci sia luogo oggi sulla terra dove sia facile fare il musicista – spiega Casagrande alla Tribuna di oggi -, ma a Parigi, la capitale, ci sono molte opportunità in più. Qui rispetto all’Italia è tutto molto centralizzato, quasi tutti confluiscono qui, si crea un bel giro. Poi la professione è molto più inquadrata che da noi». Ad inizio novembre è uscito “At the end of the day”, il suo ottavo disco in studio.

Tags:

Leggi anche questo