Fondi anti-Aids, Arcigay: Zaia li snobba

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

La giornata mondiale di lotta contro l’Aids è anche occasione di polemica. In una nota congiunta, i presidenti di Arcigay Vicenza e Verona scrivono: «Si apprende che la regione Veneto ha investito 1,4 milioni di euro di fondi vincolati ad esempio per diagnosi tardiva dell’infezione da Hiv in fondi ordinari o per altre spese già previste – commentano Alex Cremonesi e Mattia Stella -. Questo è un segnale preoccupante che denota un’amministrazione regionale completamente priva di senso civico e serietà, e pone anche seri dubbi sullo stato delle finanze sanitarie regionali e sulla loro amministrazione».

«Una scheda tecnica redatta dalle associazioni evidenzia incongruenze in 5 dei 7 obiettivi dei fondi per la Regione Veneto. Uno dei peggiori risultati tra le Regioni finanziate. Stiamo parlando di volontà politica o d’incapacità amministrativa? Chiediamo al presidente Zaia spiegazioni! – continua la nota di Cremonesi e Stella – Invece di perseguire attività di pura propaganda elettorale come la recente mozione che istituisce la “Festa della famiglia naturale”, la Regione potrebbe iniziare ad occuparsi di più dei sui cittadini, famiglie comprese, a partire dalla tutela della loro salute, specie quando può contare su fondi statali con percepisce con precise indicazioni».

Tags:

Leggi anche questo