Imprese “rosa”, Rovigo prima in Veneto

E’ Rovigo la provincia veneta con l’economia più “rosa”. A certificarlo uno studio di Unioncamere che sottolinea come il tasso di femminilizzazione delle attività economiche nel Polesine tocchi quota 23,44%. Quasi un’impresa su quattro è guidata da una donna, attestando la provincia di Rovigo al di sopra sia della media regionale (poco sotto il 20%) che di quella nazionale (21,45%). Passando ai numeri assoluti, su un totale di 28.395 imprese totali registrate alla camera di Commercio di Rovigo ben 6.657 sono a conduzione femminile.

Nella classifica delle 107 province italiane Rovigo si colloca al 35° posto, seguita da Belluno (con il 20,07% di femminilizzazione e l’80^ posizione). Male il resto delle province venete che si collocano tutte tra il 91° e il 97° posto. La nostra regione, con il suo tasso del 19,2%, è la terzultima a livello nazionale per tasso di femminilizzazione, superata in negativo soltanto dalla Lombardia (18,07%) e dal Trentino (17,27%).

Tags:

Leggi anche questo