Veneto, 46 mila studenti senza borse studio

Pietrangelo Pettenò, consigliere regionale della Federazione della Sinistra veneta, ricorre ad una interrogazione scritta per sollecitare l’assessore Elena Donazzan e la Giunta ad erogare i fondi per le borse di studio entro il fine anno o comunque entro il prossimo assestamento di bilancio, «garantendo tempi certi per gli studenti che hanno diritto a ricevere sostegno». «Nel 2014 su 179.284 idonei riceveranno la borsa in 133.117 – ricapitola Pettenò – quindi a 46.167 studenti non verrà applicato il dettato costituzionale. Il dato è peggiorato rispetto all’anno passato: gli esclusi sono passati dal 20,25 % al 25,75 % degli aventi diritto».

«Gli studenti veneti sono preoccupati non solo per l’erogazione degli assegni 2014/15 ma anche per la mancata assegnazione di parte delle borse di studio 2013/14. Chiedo che la Giunta si impegni formalmente nell’ assicurare a tutti gli studenti che ne hanno diritto le borse di studio in tempi certi e sostenibili”. Per Pettenò la Regione Veneto dovrebbe stanziare maggiori risorse del proprio bilancio per riuscire a coprire almeno il 40 per cento dell’assegnazione relativa al fondo integrativo statale- “Invece – calcola Pettenò – a fronte di 12,4 milioni di euro di Fondo integrativo statale per il diritto allo studio la Regione Veneto mette a bilancio solo 150 mila euro, pari all’1,2%. Basterebbe che il Veneto attingesse ai fondi Fas, come fanno altre Regioni, per riuscire a garantire risorse adeguate per sostenere gli studi degli studenti universitari capaci e meritevoli».

Tags: ,

Leggi anche questo