Confindustria Belluno, Barbini verso presidenza

Il consiglio direttivo di Confindustria Belluno Dolomiti di ieri, dopo aver valutato il lavoro di consultazione delle varie sezioni che compongono l’associazione, ha indicato come futuro presidente l’attuale vice Luca Barbini. Il suo nome ha avuto la meglio su quello di Jury de Col e ora dovrà presentare, sempre al consiglio direttivo, un programma e l’indicazione di due vicepresidenti. Ottenuto il placet dell’organo superiore di Confindustria, potrà presentarsi all’assemblea delle sezioni la quale – salvo sorprese – ratificherà la scelta del consiglio.

Luca Barbini, 57enne di origini feltrine, è amministratore da 32 anni dell’azienda tessile Piave Maitex, una delle poche aziende del settore che è riuscita a resistere alla crisi, grazie alla produzione – di cui è leader in Europa – di tessuti elastici. Barbini ha spiegato così al Corriere delle Alpi la sua idea del ruolo di Confindustria: «Dovremo continuare ad essere forti, appoggiando le nostre aziende. L’obiettivo principale sarà il mantenimento dell’occupazione in provincia, ma dovremo anche muoverci per tornare a crescere. Guai a commettere l’errore di pensare che qualcuno verrà a salvarci: dovremo essere noi il motore della crescita».

Tags:

Leggi anche questo