Tornano i Forconi (senza venetisti)

Come annunciato, oggi tornano i Forconi. Rispetto all’anno scorso il movimento si presenta, almeno in principio, dimezzato: la Life (Liberi Imprenditori Federalisti Europei, gruppo indipendentista veneto) ha annunciato di non aderire alle proteste di quest’anno. Al Giornale di Vicenza  Gabriele Perucca, uno dei leader del gruppo venetista, dichiara: «Nel 2013 la protesta, almeno in Veneto, era sostenuta nella maggior parte dei casi dalla Life. Oggi, a quanto pare, la contestazione è stata abbracciata esclusivamente da chi segue Danilo Calvani, laziale. Tant’è che oggi capofila della protesta sono gli stessi protagonisti del presidio di Montecchio Maggiore del 2013 con i quali abbiamo sempre avuto una visione diversa della protesta».

Si parte quindi da un gruppo più ristretto e saldamente legato con il leader nazionale della protesta, quel Danilo Calvani 51enne agricoltore di Latina noto per essere arrivato ad un comizio in una Jaguar con autista e per aver invocato in un’altra occasione l’intervento dei militari in politica. A livello veneto il riferimento principale è il 22enne Vito Collins Babila, che sul suo profilo Facebook alterna a condivisioni del gruppo rap comunista 99 Posse link cospirazionisti sulle Torri Gemelle e meme che attaccano pesantemente i sindacati. Al via quindi da oggi i cinque giorni di presidi e di blocchi, che – da quanto annunciato – si amplificheranno durante il fine settimana.

Tags: ,

Leggi anche questo