Veneto, 40 mila imprese culturali

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

Marino Zorzato, vicepresidente della Regione Veneto e assessore al territorio, alla cultura e agli affari generali rivendica in un’intervista al Corriere del Veneto i risultati ottenuti dal sistema di investimenti culturali della Regione. L’obbiettivo dichiarato del vicepresidente in quota Ncd è quello di superare la logica degli eventi isolati e di creare una rete di progetti con i quali realizzare su tutto il territorio Veneto una completa riqualificazione turistica.

«Abbiamo lavorato anni per collegare piccoli comuni e grandi città», spiega Zorzato. «Basti pensare a Reteventi: se nel 2011 avevamo proposto 3.512 manifestazioni, coinvolgendo 389 associazioni e 439 comuni, siamo arrivati, nel 2014 all’incredibile numero di 4.825 appuntamenti, coinvolgendo 1.075 enti grazie a 56 reti e alla partecipazione di 493 comuni».

«Natale con un sorriso» è la conferma di questa strategia di medio periodo che si concretizza: coinvolgere enti e cittadini e farli «viaggiare» sul territorio, sfruttando al massimo i momenti propizi del calendario. «L’ambito culturale è enorme, abbiamo circa 40 mila imprese culturali, pari all’8,7% sul totale nazionale. La ricaduta economica è dell’ 8% rispetto alla media nazionale che è del 7,5%. Investire in cultura garantisce rendita».

Tradotto in soldoni,  quanto ci guadagna il territorio ad ogni euro investito dalla Regione in cultura? «Stando ai nostri dati – risponde Zorzato – nel 2013 il sistema della cultura del Veneto vanta un moltiplicatore pari a 2, valore superiore a quello della media nazionale di 1,7, per cui, ogni euro prodotto da un’attività se ne attivano altri sul resto dell’economia. Nello stesso anno, il Veneto si colloca tra le prime cinque regioni italiane sia per incidenza sul valore aggiunto, pari al 6,3%, che per l’occupazione del sistema produttivo culturale sul totale dell’economia, con un valore medio del 7%».

Ma non solo. Il Veneto, che già vanta dei flussi turistici in crescita nelle città d’arte, adesso investe anche nel “turismo degli eventi”. Quanto spende un turista nella nostra Regione? «Chi è stato in Veneto per una vacanza culturale nel 2013 con almeno un pernottamento in una struttura ricettiva ha speso mediamente al giorno 129 euro, quindi di più di un turista che effettua un soggiorno balneare o montano. Per questo siamo convinti che il futuro della nostra regione passi anche attraverso reti di eventi come Natale con un sorriso».

Tags: ,

Leggi anche questo