Sciopero generale Cgil-Uil, le iniziative in Veneto

Anche il Veneto si prepara allo sciopero generale di venerdì 12 dicembre. A presentare le iniziative in programma per la nostra regione sono stati questa mattina Elena Di Gregorio e Gerardo Colamarco, segretari veneti di Cgil e Uil – le due sigle che hanno lanciato la protesta. Innanzitutto, rileva Di Gregorio «le politiche dei provvedimenti del governo Renzi non sono adeguate per uscire dalla crisi e sono anche sbagliate come ricetta. Tra le varie emergenze, l’occupazione giovanile, anche nel Veneto, ha percentuali davvero preoccupanti. Non c’è – ha chiarito – un’ idea, un progetto per far partire il Paese».

«Se Renzi – osserva Colamarco – pensa di delegittimare il sindacato, si sbaglia. C’eravano prima che lui si materializzasse, ci saremo anche dopo». Colamarco punta il dito contro «l’attacco sferrato da Renzi, e non solo, alla P.A. con il mancato contratto, è un fatto gravissimo. La pericolosità è quella che Renzi – spiega – tiene in sacco gli industriali, stabilendo il salario minimo che mette così in discussione il contratto nazionale».

Tags:

Leggi anche questo