Padova, tassisti: guerra a Uber

Arriva la reazione dei tassisti padovani a Uber, il servizio di taxi low cost basato su una app per il cellulare. Ieri Uber è entrato in funzione a Padova per un periodo sperimentale di meno di un mese. Dieci “autisti” della app sono già nelle strade a raccogliere studenti e non per corse regolari, esattamente come i taxi.

E i tassisti “tradizionali” iniziano a prendere le contromisure: durante la giornata di ieri hanno proceduto ad identificare le macchine private usate per il servizio, così da segnalarle alla polizia municipale. Il problema è che non è ancora ben chiaro se Uber sia o meno illegale: il ministro alle Infrastrutture Maurizio Lupi l’ha definito in tal modo, mentre il presidente del Consiglio Matteo Renzi ne è un entusiasta sostenitore.

Tags: ,

Leggi anche questo