Bce, 5 miliardi per pmi venete

Ieri a Francoforte si è tenuta la seconda asta della Banca centrale europea per i finanziamenti a lungo termine destinati alle imprese (Tltro). Le banche popolari venete, che avevano disertato la prima asta di settembre il attesa dei tanto temuti stress test, hanno questa volta partecipato. Banca Popolare di Vicenza ha ottenuto l’intero ammontare a disposizione di 1,2 miliardi, Veneto Banca si è fermata a “solo” 979 milioni. Il veronese Banco Popolare ha aggiunto al miliardo di settembre altri 2,7 miliardi. In totale, il bottino delle popolari venete è di circa 5 miliardi di euro.

Samuele Sorato, direttore generale di Bpvi, ha commentato: «Ora finanzieremo a condizioni particolarmente competitive i piani di sviluppo delle imprese dei territori di riferimento». Il direttore generale di Veneto Banca Vincenzo Consoli sottolinea: «I fondi finanzieranno crescita e investimenti dei territori in cui operiamo: dal Veneto alla Puglia. La domanda di credito è ancora debole, ma nel primo semestre abbiamo avuto, in controtendenza, una crescita degli impieghi del 2%».

Tags:

Leggi anche questo