Mose, indagati i ras veneziani Pd

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

Arriva una tegola sul centro-sinistra veneto nell’ambito delle indagini sulla vicenda Mose. Ieri sono stati emessi dalla Procura due avvisi di garanzia per i deputati Pd Michele Mognato e Davide Zoggia (nella foto: il primo a fianco di Pierluigi Bersani, dietro di loro il secondo), coinvolti dalle dichiarazioni dell’ex sindaco di Venezia Giorgio Orsoni.

Secondo quest’ultimo (che qualche mese fa si è visto rifiutare dal Gup un accordo di patteggiamento concordato con la Procura) i due bersaniani sarebbero stati i destinatari finali del finanziamento in nero di 450 mila euro messo a disposizione dall’allora presidente del consorzio Venezia Nuova Giovanni Mazzacurati sui 550 mila totali ricostruiti dai magistrati.

I due politici (difesi dagli avvocati Guido Calvi, Gianluca Luongo, Marta De Manincor e Alfredo Zabeo) hanno dichiarato la loro completa estraneità ai fatti a loro contestati e hanno chiesto «l’archiviazione immediata» dell’inchiesta a loro carico.

Tags: ,

Leggi anche questo

  • Massimo Di Bona

    Se guardiamo alla composizione della segreteria PD nell’era Bersani troviamo:

    Filippo Penati capo della Segreteria politica;
    Franco Pronzato coordinatore nazionale dell’area Trasporto aereo;
    Davide Zoggia responsabile organizzativo del Partito.

    Sono solo tre coincidenze!