Province, Cub Vicenza: occupiamo anche noi

Il drastico ridimensionamento del personale delle province venete infiamma anche il fronte sindacale. Mentre a Rovigo i lavoratori hanno deciso di iniziare un’occupazione ad oltranza dei propri uffici, a Vicenza le rappresentanze sindacali hanno optato per una più dialogante assemblea con il direttore generale Angelo Macchia.

Il sindacato di base Cub però non ci sta e chiede alle rsu di «dare chiari segnali di dissenso nei confronti dei vertici politici che hanno causato il disastro delle Province: invitare ad una assemblea sindacale il Presidente pluripensionato Variati e il sempreverde iperstipendiato direttore, nonchè segretario generale, Angelo Macchia è come mandare i lavoratori direttamente in pasto al lupo». Per questo i Cub propongo di iniziare un’occupazione ad oltranza analogamente ai lavoratori di Rovigo.