Skinheads, blitz in Cgil: traditori della patria

Questa notte azione a Vicenza del Veneto Fronte Skinheads che ha appeso uno striscione sulla sede della locale Camera del Lavoro che anagrammava la siglia della Cgil come «Contro gli italiani lavoratori». Il gruppo neofascista ha voluto in questo modo manifestare la propria contrarietà all’apertura da parte del sindacato italiano «di uno sportello di orientamento e di informazione a Tunisi per i lavoratori del Nord Africa che vogliono venire in Italia per trovare un’occupazione».

«I sindacati – spiega una nota del Fronte – con la Cgil in testa, sono per antonomasia i traditori del popolo italiano, nonché i corresponsabili di questa decrescita dai connotati di una caduta libera nel baratro della miseria e del collasso di uno stato che anche loro hanno ben contribuito a disintegrare. Contro i traditori d’Italia e degli italiani, da sempre e per sempre!».