Vicenza, Lega: l’esercito in Campo Marzo

Matteo Celebron, segretario Lega Nord Vicenza, interviene,in seguito all’arresto di un profugo con regolare permesso di soggiorno trovato in possesso di sostanze stupefacenti, per chiedere al sindaco Achille Variati di «attivarsi per chiedere la presenza dell’esercito 24 ore su 24 a Campo Marzo».

«Campo Marzo e la stazione di Vicenza – sostiene Celebron –  da troppo tempo sono in mano a gruppi di extracomunitari dediti allo spaccio della droga. Questi luoghi – afferma Celebron – sono le porte d’ingresso alla città di Vicenza e non possono essere lasciati nelle mani dei delinquenti».

«Il troppo buonismo di questi ultimi anni – continua il segretario cittadino del carroccio – ha rigettato sui territori, già colpiti pesantemente dalla crisi, migliaia di disperati che, nella maggior parte dei casi, vengono arruolati da associazioni malavitose creando non pochi problemi nella gestione della sicurezza. A questa mancanza, molte amministrazioni, hanno rimediato richiedendo la presenza dell’esercito, non tanto con un ruolo operativo, ma più che altro come presidio per evitare che spacciatori e delinquenti occupino in maniera definitiva intere zone della Città».

«Chiediamo quindi – conclude Celebron – che il Sindaco Variati si attivi presso il Governo per chiedere la presenza costante dell’esercito nel triangolo Viale Milano, Stazione dei Treni, Campo Marzo».