Sciare alla fine del mondo

Se amate sciare sulla solita pista, frequentare i rifugi dove vi portavano i genitori quando eravate bambini e il vostro orizzonte sciistico non va oltre le Alpi, questa classifica dei luoghi più impensabili dove indossare gli sci non fa per voi. Chi desidera sperimentare un viaggio alternativo, non vi resta che fare la valigia, imbracare gli sci sull’aereo come bagaglio speciale e partire alla volta delle piste più insolite del mondo, di cui vi proponiamo una breve selezione.

Cipro: isola mezza greca e mezza turca, famosa per le sue località balneari e il clima tipicamente mediterraneo, Cipro è idealmente lontana anni luce dal turismo invernale. Idealmente. Perché in realtà l’isola ospita lo sci club Sky Ciprus e sul suo Monte Olimpo, che sfiora i 2000 metri, è possibile sciare ammirando il Mediterraneo e concedendosi pause tonificanti tra i boschi di cedri.

India: il Kashmir è una meravigliosa regione montuosa tra l’India e il Pakistan. Conta alcune tra le vette più alte del mondo e proprio qui, nel villaggio di Gulmarg, è situato l’impianto di risalita più alto del pianeta. Sciare in Kashmir è una vera e propria esperienza mistica, non fosse altro che per l’alta probabilità di incontrare monaci buddisti che ridiscendono le piste fianco a fianco con gli altri sciatori.

Bolivia: calarsi nelle atmosfere sudamericane e allenarsi sui propri sci su uno dei ghiacciai della catena andina. Siamo sul Chacaltaya, 5000 metri di altitudine e un comprensorio sciistico praticamente deserto. Da fine del mondo, alla fine del mondo.

 

[pro_ad_display_adzone id=”15″]

Tags: