Tav Vr-Pd, M5S: carte all’Anticorruzione

E’ ancora il raddoppio ferroviario fra Grisignano e Montebello a infiammare la politica vicentina. Il consigliere comunale M5S Daniele Ferrarin ha depositato ieri un’interrogazione alla giunta comunale a guida Pd chiedendo che venga chiarita la posizione dell’ingegnere Gianmaria De Stavola, progettista dei lavori e finanziatore della campagna elettorale del sindaco Achille Variati.

In particolare Ferrarin chiede conto degli incarichi assegnati a De Stavola dal Comune di Vicenza negli anni passati: il consigliere grillino chiede «quali procedure siano state adottate per l’affidamento dei succitati incarichi» e inoltre «se per l’affidamento di tali opere potevano essere utilizzate professionalità esistenti all’interno della struttura Comunale, evitando una spesa che poteva essere devoluta ad altri interventi magari di tipo sociale».

Ferrarin conclude inoltre con la richiesta che tutta la documentazione riguardante la grande opera sia segnalata all’Autorità Nazionale Anticorruzione guidata da Raffaele Cantone, affinché si proceda ad un esame preventivo di tutta la vicenda. «Le recenti vicende – spiega il consigliere pentastellato – che hanno visto coinvolti rappresentanti  della ex ed attuale Giunta Regionale richiedono questa precauzione e messa in autotutela dei cittadini veneti».