“Poenta e osei”, piatto proibito. Dall’Europa

La tradizione si adegua alle nuove normative europee, e così lo spiedo di uccelli con la polenta, storico mantra della tradizione culinaria vicentina e veneta, sarà ufficialmente fuori legge. La normativa che regolava l’acquisto e la vendita di pennuti per lo spiedo risale in realtà al 1992, ma recentemente la legge sulla caccia è stata inasprita impedendo a chiunque di «vendere, detenere per vendere o acquistare uccelli vivi o morti, nonché loro parti o prodotti derivati facilmente riconoscibili, appartenenti alla fauna selvatica anche se importati dall’estero, appartenenti a tutte le specie di uccelli viventi naturalmente allo stato selvatico nel territorio europeo degli Stati membri dell’Unione europea».  Si tratta di una modifica alla legge del 1992, che recepisce la normativa europea sul tema tenendo conto dell’ingente importazione di uccelli dai paesi vicini che il divieto nel solo suolo italiano aveva causato.