Nogara, braciere rudimentale: bimbo intossicato

Questa notte i Vigili del Fuoco sono intervenuti in una vecchia casa di Nogara (Verona) dove un bambino di 10 anni era stato colto da vomito e mal di testa. A causare i malori un braciere rudimentale approntato dalla famiglia di immigrati per combattere il freddo.

Il bambino è stato portato in ambulanza all’ospedale di Legnago, dove è stato curato per intossicazione da monossido di carbonio. Nessun malore per i due fratelli del ragazzo e per i suoi genitori.