Turismo, Zaia: «1 euro di tassa soggiorno»

Luca Zaia ha rilanciato la creazione di una tassa di soggiorno regionale di 1 euro. La proposta, che risale al 2005, andrebbe a finanziare un fondo amministrato direttamente dagli operatori del settore. «Pur pensando ai sette euro a notte di Roma – ha spiegato Zaia – e ai nostri settanta milioni di presenze, mi accontenterei di un euro per ognuno dei 20 milioni di arrivi».

«L’importante, però – ha aggiunto -, sarebbe che siano poi gli operatori a decidere quanti dedicarne alla promozione, quanti ai fondi di rotazione per ammodernare le strutture e quanti per innovare i servizi di trasporto pubblico locale. Perché, adesso, finisce spesso che la tassa di soggiorno viene utilizzata per risanare i bilanci dei Comuni».