Belluno, Caner (LN): no autonomia? Per tagli Pd

Sulla mancata attivazione dell’autonomia della Provincia di Belluno da parte della Regione Veneto è polemica. Se questa mattina ad attaccare era stato il Pd di Alessandra Moretti, a stretto giro arriva la replica della Lega Nord: «Ci mancava – chiosa  Federico Caner, capogruppo della Lega in Regione – colei che, reduce dalle ferie in baita con Giletti, decide di risolvere il problema delle risorse per il Bellunese promettendo una carega nella sua ipotetica futura Giunta regionale. Eh, adesso sì che è tutto a posto, che l’autonomia vede un futuro».

«Ci sarebbe da ridere, per le parole sue e del Pd, se non ci fosse da piangere – aggiunge Caner -. Perché Moretti, Reolon, De Menech sono illustri rappresentanti di quello stesso partito che a Roma taglia risorse al Veneto e al Bellunese, bocciando proposte di legge ed emendamenti presentati dalla Lega per potenziare l’autonomia delle Province interamente montane. Ed è lo stesso partito che in Veneto si riempie la bocca chiedendo a Venezia le risorse che Renzi e Delrio tagliano a Roma. Ma ci prendono in giro? O pensano davvero che esista una autonomia possibile anche solo per Belluno, se da quattro anni ad oggi i margini di manovra della Regione sono passati da 575 milioni a 39 per colpa delle scellerate Finanziarie votate a Roma?».