Padova, assessore rimuove manifesto col “velo”

Un manifesto che riproduceva una donna completamente coperta dal velo integrale (niqab) è stato rimosso da una sala comunale utilizzata da un’associazione magrebina. A decidere per la rimozione l’assessore al Decentramento e Quartieri del Comune di Padova Marina Buffoni: «Non è accettabile che un’associazione esponga immagini con un contenuto equivoco, in spregio dei principi di vera integrazione, soprattutto per quanto riguarda la condizione femminile».

E’ intervenuta sulla vicenda anche il consigliere di maggioranza Elisabetta Beggio, che si è anche detta pronta a presentare una mozione per vietare nelle sale pubbliche «l’esposizione di simboli o di immagini che offendono la donna, la sua libertà, la sua indipendenza, il suo corpo. La nostra città e il nostro Paese non possono tollerare chi non rispetta le donne».