Job’s Act, industriali Treviso: si poteva fare di più

Le recenti norme in materia di disciplina del lavoro «sembrano andare nella direzione di un riconoscimento del valore dell’impresa, in particolare manifatturiera, per il superamento della situazione di crisi di questi ultimi anni». Così la vicepresidente di Unindustria Treviso Antonella Candiotto sul Jobs Act.

«Sono tutte disposizioni sulle quali, pur in attesa di ulteriori approfondimenti e dei decreti attuativi, si può esprimere un primo provvisorio giudizio di moderata soddisfazione. Non si può però non rilevare – conclude infine Candiotto – che si è persa un’occasione per un definitivo superamento dell’articolo 18 dello Statuto del Lavoratori, che ormai resiste solo in Italia».