Treviso, prefetto annulla matrimonio gay

Il prefetto di Treviso non ha voluto lasciare adito a incertezze rispetto al riconoscimento da parte del sindaco Manildo di un matrimonio contratto all’estero di una coppia gay. Ieri stesso Maria Augusta Marrosu ha infatti dichiarato alla stampa locale che procederà alla procedura atta ad intimare al sindaco la cancellazione di tale riconoscimento.

Una decisione soft rispetto alla cancellazione d’ufficio decretata per un caso analogo dal prefetto di Udine, ma comunque in linea con le disposizioni del ministro dell’Interno Angelino Alfano. Pronto anche il ricorso della coppia omosessuale, che spera che il Tar possa riconoscere le loro richieste. Il sindaco Manildo si è detto certo della correttezza del suo operato.