Padova “licenzia” Equitalia: inefficiente

Padova anticipa tutti e “licenzia” Equitalia: con una delibera di martedì scorso il Comune guidato dal sindaco leghista Massimo Bitonci ha infatti rinunciato al servizio di riscossione garantito dalla società pubblica, accusata di lentezze ed inefficenze. Sul tavolo ci sono infatti circa 60 milioni di euro di multe non riscosse, di cui ben 32 milioni già caduti in prescrizione.

La nuova società affidataria dovrà ripartire proprio da qui, con l’obiettivo di recuperare almeno 4 di questi 60 milioni. Il Comune avrebbe comunque dovuto rinunciare a Equitalia entro il 15 giugno di quest’anno, come tutti i comuni italiani. Si stima, inoltre, che almeno altri 40 milioni di euro fra tasse sulla spazzatura e sulla casa mancherebbero ancora all’appello.