Venezia, docente Iuav: niente gay nel mio palazzo

Bufera su un docente universitario dello Iuav di Venezia, accusato di aver pronunciato frasi discriminatorie nei confronti degli omosessuali. La denuncia arriva da Cinzia Nalin, critica letteraria e fino a qualche anno fa titolare della libreria “Serenissima per Venezia”.

Il professore, di cui non è ancora nota l’identità, avrebbe così risposto alla proposta di un’agenzia turistica di affittare parte della sua casa: «Non voglio omosessuali nel mio palazzo. Non li sopporto». L’associazione Lgbte di Venezia ha scritto una lettera all’Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali e al ministero dell’Istruzione per denunciare l’accaduto.