Venezia, ministero Ambiente: Contorta, progetto opaco

Sono arrivate all’Autorità portuale di Venezia le 27 pagine di osservazioni della commissione Via sul discusso progetto del Canale Contorta, che dovrebbe evitare il passaggio delle grandi navi nel bacino di San Marco. Cattive notizie per il presidente dell’ente Paolo Costa: il quadro progettuale viene definito «opaco» e si nota una «mancanza di approfondimento grave» su molti aspetti.

Ora l’autorià avrà 30 giorni per rispondere alle numerose contestazioni ministeriali. In primo luogo è da verificare «la compatibilità dell’intervento con i Piani urbsitici (Ptrc, Prg) e con il Piano regolatore portuale». Riguardo poi agli efetti che lo scavo potrebbe aver sulla laguna, la commissione chiede di «realizzare una nuova e approfondita campagna di caratterizzazione dei sedimenti». I tecnici del Ministero dell’Ambiente concludono sottolineando come l’impatto ambientale sia «maggiore di quanto ipotizzato nello studio del proponente».