Moretti, Pettenò: poca etica, ma dialogo continua

Sull’elenco ufficiale dei finanziatori della campagna elettorale di Alessandra Moretti alle europee 2014, che Veneto Vox ha pubblicato in esclusiva ieri, interviene il consigliere regionale della Federazione della Sinistra, Pietrangelo Pettenò. Il suo commento è oltremodo significativo nel momento in cui chi in Veneto sta a sinistra del Partito Democratico in questa fase in cui la Moretti è candidata alla presidenza della Regione, sta ragionando sul se e il come stringere un’alleanza con lei e il Pd per correre contro l’uscente governatore di centrodestra Luca Zaia.

«In termini generali è eticamente assai grave che ai politici arrivino finanziamenti di quel tipo. Ma è la legge che dovrebbe vietarli, mentre è stato abolito in modo ipocrita il finanziamento pubblico ai partiti, quando questo invece doveva essere riformato in modo serio. Ad ogni buon conto non saranno tremila euro elargiti dagli Altieri alla Moretti ad interrompere il ragionamento che stiamo facendo col Pd in vista delle regionali. Ciò a cui noi siamo interessati sono i programmi, le cose da fare. Ed è su questo che ci confronteremo al nostro interno prima di dare un responso definitivo attorno al 10 di febbraio».