Un trevigiano capo design della Nike

Piero Fenato, 39enne di Volpago del Montello, località in provincia di Treviso che fa parte del distretto dello sportsystem di Montebelluna, è stato scelto, dopo una selezione svolta tra candidati provenienti da tutto il mondo, come capo modellisti calzaturieri dalla Nike.

Non è la prima esperienza lavorativa di primo livello per il trevigiano, che ha già lavorato in Indonesia per Benetton, in Germania per conto di Lowa, con esperienze anche alla Diadora, e con il gruppo Oberalp-Salewa. Tutti marchi di primo piano, «ma per tutti quelli che fanno il mio mestiere – racconta al Corriere del Veneto – la massima ambizione è solo una: riuscire un giorno a lavorare per Nike».

La selezione è durata un’intera settimana, fino alla prova pratica, quella decisiva, in cui doveva realizzare un modello mettendo in pratica lo slogan pubblicitario della casa: «fallo e basta!». «In seguito mi hanno confidato che hanno voluto me proprio per quello – sottolinea Fenato – perché in poco tempo ho dimostrato di saper dare forma a un’idea. Nike ha tanti designer straordinari, il problema è trasformare rapidamente la loro funambolica creatività in un prodotto commerciabile». A fine febbraio si trasferirà definitivamente nel «World head quartier» di Portland del celebre marchio per ideare le collezioni che arriveranno nei negozi a partire dal 2018.