Tangenziale Treviso, discarica a cielo aperto

La tangenziale di Treviso si è trasformata in una vera e propria discarica a cielo aperto. La zona interessata dall’eco-vandalismo è quella tra la Noalese e il Terraglio, per entrambi i sensi di marcia. Dappertutto rifiuti di ogni genere: sacchetti di plastica zeppi di immondizia, bottiglie, carte, confezioni vuote di cibi d’ogni sorta. Il fenomeno pare essere iniziato con l’arrivo della raccolta porta a porta nel capoluogo e con la scomparsa di cassonetti e cestini.

Tutto ciò nell’indifferenza di “Veneto strade”, ente che controlla la manutenzione del tratto interessato, del Comune, preoccupato maggiormente nel gestire i problemi del centro storico, e dei i gestori delle aree di servizio in zona San Giuseppe, anch’essa zona abbandonata al degrado. Nel frattempo l’immondizia continua ad aumentare e con essa le segnalazioni. Immondizie disperse e abbandonate anche lungo la Castellana, tra Treviso e Paese, all’incrocio con strada Maser e via dell’aeroporto, in via Buel del Lovo a Silea e nei pressi delle cave di Paese e Ponzano.