Arcigay contro Pro-Vita: «giù le mani dai nostri figli»

Pubblichiamo una lettera del presidente dell’Arcigay di Vicenza, Mattia Stella, in risposta all’incontro promosso dalle associazioni ‘Polites’ e ‘Pro-Vita’, alla presenza del portavoce russo Alxey Komov e con l’appoggio dell’Ass. Regionale Elena Donazzan tenutosi sabato 31 gennaio si è tenuto a Bassano.

Si apprende dagli organi di stampa che Antonio Brandi, presidente di “Pro-Vita“, si è lasciato andare a dichiarazioni prive di fondamento quali «i figli delle famiglie tradizionali hanno migliori risultati a scuola e nella vita in genere» e -se possibile ancora più insensatamente- che educare i bambini alle differenti forme di famiglia porterebbe ad una “sessualizzazione precoce dei bimbi” che potrebbe sfociare in un aumento di «pornografia, abusi e pedofilia».

Alla disinformazione ideologica, Arcigay Vicenza risponde con le affermazioni ufficiali dell’Associazione Italiana di Psicologia, secondo la quale: «Non sono né il numero né il genere dei genitori a garantire di per sé le condizioni di sviluppo migliori per i bambini, bensì la loro capacità di assumere questi ruoli e le responsabilità educative che ne derivano. In particolare, la ricerca psicologica ha messo in evidenza che ciò che è importante per il benessere dei bambini è la qualità dell’ambiente familiare che i genitori forniscono loro, indipendentemente dal fatto che essi siano dello stesso sesso». E con le affermazioni della American Psychoanalytic Association: «È nell’interesse del bambino sviluppare un attaccamento verso genitori coinvolti, competenti e capaci di cure. La valutazione di queste qualità genitoriali dovrebbe essere determinata senza pregiudizi rispetto all’orientamento sessuale».

Ancora una volta, Arcigay Vicenza è costretta a replicare con studi scientifici a violente dichiarazioni che non hanno alcun riscontro nella realtà se non nel fondamentalismo religioso. Lanciamo un appello a tutti i genitori: non permettete più che la disinformazione e l’indottrinamento superstizioso, conditi da una profonda ignoranza sui temi trattati, rovinino la crescita psicologica e la conoscenza di sé delle nuove generazioni.  Giù le mani dai nostri figli!

Mattia Stella
Presidente Arcigay “15 GIUGNO”
Vicenza