Venezia, “cena senza sensi di colpa” con Chef Rubio

Palazzina G, uno degli hotel esclusivi della città lagunare, ha lanciato nel fine settimana il suo nuovo ciclo di incontri a tema culinario “Senza sensi di colpa”. Cinque incontri nella splendida cornice di palazzo Grassi in cui famosi chef saranno invitati a condividere i segreti della loro arte. Sabato è stata la volta di Gabriele Rubini, in arte “Chef Rubio“, l’ex rugbista divenuto celebre grazie al programma “Unti e Bisunti” su Dmax che si è sbizzarrito con i deliziosi gusti della cucina tipica veneziana.

«Ho voluto riproporvi i vostri stessi piatti aggiungendo un mio tocco personale e, per riprendere il tema della serata, non mi sento affatto in colpa per questo!» ha scherzato l’istrionico chef di Frascati con gli ospiti. Durante la cena, innaffiata dai prodotti della casa vinicola Cannella partner dell’evento, i commensali sono stati invitati a consegnare un talloncino (ma i più tecnologici potevano anche postarlo su Facebook e Twitter)  con un “senso di colpa” da lasciarsi alle spalle. Il più divertente ha vinto un soggiorno di una notte nelle lussuose stanze dell’albergo. Le “Cene senza sensi di colpa” proseguiranno a cadenza mensile, e tra i fornelli di Palazzina G sono già attesi Antonino Cannavacciuolo, Enrico Cerea, Aurora Mazzucchelli e Bruno Barbieri.