Cracco sbugiardato sull’amatriciana

Carlo Cracco sbaglia la ricetta della amatriciana. A sbugiardare il pluridecorato chef, ci pensa addirittura il Comune di Amatrice da cui è partita una lettera degli amministratori guidati dal sindaco Sergio Pirozzi in cui si elencano gli ingredienti che religiosamente compongono la ricetta: guanciale, pecorino, vino bianco, pomodoro San Marzano, pepe e peperoncino. E rigorosamente niente aglio.

Cracco, ospite della trasmissione “C’è posta per te” di Maria De Filippi, aveva svelato come uno dei segreti dell'”amatriciana” (così infatti l’ha chiamata lo chef, in realtà a Roma la chiamano matriciana) fosse proprio l’aglio in camicia.