Lega, Salvini e Tosi: resa dei conti

Si avvicina la resa dei conti nella Lega Nord fra il leader federale Matteo Salvini e il segretario della Liga Veneta Flavio Tosi. Se da una parte Salvini auspica una coalizione formata da Lega, lista del presidente uscente Luca Zaia e da altre formazioni del centrodestra ad esclusione dell’Ncd, dall’altra, Tosi propone una corsa solitaria del Carroccio, affiancato da altre liste, fra le quali la sua e altre civiche.

Salvini sarebbe ora intenzionato a convocare un congresso straordinario per l’8 marzo, a Genova allo scopo di modificare lo statuto e accentrare tutti i poteri decisionali, inclusa la scelta di candidati e alleanze, nelle mani della segreteria federale. Contrario Tosi: «attuare un provvedimento centralista in Lega è sbagliato». «Lo statuto della Lega», esclama il sindaco all’Arena, «è stato fatto per ricostruire il movimento dopo il “cerchio magico”, cambiarlo alla vigilia delle elezioni regionali significa cambiare le regole del gioco a partita aperta, e questo non si può fare…».

Tags: ,