Zaia-Moretti, Tosi ago della bilancia

Un Flavio Tosi che rompe con la Lega e si candida alla presidenza della Regione sfidando Luca Zaia stesso. Questa la possibilità, tutt’altro che scontata, che se concretizzata spariglierebbe il campo nel dibattito tutto interno alla Lega Nord sulle alleanze e sulle candidature per le prossime elezioni regionali in Veneto. Il sindaco scaligero, che già aveva provocatoriamente lanciato l’idea di una Lega in corsa solitaria, potrebbe stavolta scendere in campo lui, con una propria lista alleata di tutte le forze del centrodestra ostili a Salvini.

Secondo alcuni sondaggi (di cui Tosi sarebbe in possesso) sulle intenzioni di voto, tale lista potrebbe raccogliere potenzialmente un buon 10-12 per cento risultando così decisiva sia per una vittoria di Zaia, sia nel caso il sindaco scaligero decidesse di correre da solo. Secondo questi dati infatti, Zaia staccherebbe la candidata del centrosinistra, Alessandra Moretti, proprio di dieci punti percentuali (50 per cento contro 40). Tutto comunque dipenderà dall’incontro fra Salvini, Zaia e Tosi che si terrà la prossima settimana.