Influenza, 33 morti in Veneto

influenza

L’influenza ha superato il picco di casi in Veneto nella settimana dal 2 all’8 febbraio, ma dall’inizio della diffusione del virus i morti in regione sono stati 33, 157 i casi ‘complicati’, 88 i ricoveri in terapia di ossigenazione. Lo afferma l’ultimo rapporto della Regione. Pur avendo costretto a letto altri 30.589 cittadini, l’incidenza dei casi per 10mila abitanti è scesa a 62,1, 20 punti in meno della settimana precedente.

«Teniamo ancora la guardia alta» sottolinea l’assessore alla sanità Luca Coletto, c’è stato il «superamento della fase peggiore». «Purtroppo – aggiunge – stiamo registrando un alto numero di decessi, molto superiore alle passate stagioni, ma il calo delle vaccinazioni ha colpito duro, soprattutto nelle fasce a rischio. Questo deve far riflettere sulla necessità di innescare un recupero di fiducia rispetto alla pratica vaccinale». Il calo maggiore dell’incidenza ha riguardato i bambini da zero a 4 anni che risulta quasi dimezzato. Sceso di un terzo anche il tasso tra i 5 e i 14 anni mentre il calo è meno consistente per quanto riguarda le altre fasce d’età.

 

Tags: