Moretti “autonomista” vuole Rocchetta in lista

Alessandra Moretti ha chiesto la disponibilità a Franco Rocchetta, bandiera dell’autonomismo veneto, un tempo deputato del Carroccio e perfino sottosegretario nel primo governo Berlusconi, di essere il volto di punta della lista delle autonomie che dovrebbe sostenerla nell’ ormai prossima partita delle regionali.

Il progetto Morettiano è noto da tempo: oltre alla lista ufficiale Pd, a supporto per le elezioni regionali ci saranno altre tre formazioni satellite: una moderata, una più di sinistra e una dichiaratamente autonomista. Moretti vorrebbe che il nome di riferimento di quest’ultima fosse quello di Rocchetta, che è tuttora indagato per la sua partecipazione al gruppo di venetisti che, secondo la procura, avrebbe avuto progetti di natura eversiva.

Il nome di Rocchetta era stato già sdoganato alle ultime primarie, quando si presentò al seggio di Conegliano dichiarando il suo sostegno per Simonetta Rubinato, avversaria proprio di quella Alessandra Moretti che oggi chiede il suo aiuto. Per questo è improbabile che Rocchetta possa accogliere l’invito di Alessandra Moretti senza che nel progetto della lista autonomista sia coinvolta anche Rubinato. Inoltre è intuibile la preoccupazione di Rocchetta che rischierebbe di essere utilizzato semplicemente come specchietto per attirare consensi altrimenti destinati agli avversari.