L’impressionismo russo sbarca a Venezia

Una selezione di 50 capolavori del futuro Museo dell’Impressionismo Russo è eccezionalmente ospitata fino al 12 aprile a Venezia in anteprima assoluta (unica tappa estera), a Palazzo Franchetti. Il pubblico veneziano potrà così ammirare i più bei quadri raccolti della collezione del finanziere Boris Minst, che si è fatto carico anche del recupero della vasta ex-area industriale moscovita in cui sorgerà il Museo dell’Impressionismo Russo.

L’obiettivo della mostra è quello di far conoscere in Russia e all’estero questa rilevantissima tendenza dell’arte russa, ancora poco nota. La mostra dal titolo “A occhi spalancati”,  segue un percorso tematico, tra paesaggi urbani ed extraurbani, interni e figure, affiancando ai dipinti ottocenteschi di Konstantin Korovin, il più famoso impressionista russo, opere recenti di pittori contemporanei che hanno idealmente raccolto la sua eredità.

Tags: ,