Cavarzere (Ve), rockettaro denuncia arciprete

E’ guerra a Cavarzere tra un musicologo e l’arciprete del Duomo. Pomo della discordia gli insistenti rintocchi di campana mattutini di don Achille De Benetti che impediscono a Graziano Corazza, grande appassionato di rock, di dormire. Così è partita la denuncia per disturbo della quiete pubblica. Il problema è noto da tempo alle gerarchie religiose, dato che Corazza, prima di presentare una precedente denuncia, nel 2013, senza seguiti giudiziari, aveva interpellato sia i parroci di san Mauro e san Giuseppe, sia il vescovo Adriano Tessarollo ma senza ricevere alcuna risposta.

«Il mio lavoro – spiega il rockettaro alla Nuova Venezia -, mi porta in giro per il Veneto a seguire i concerti. Spesso torno a casa tardi e vengo svegliato dalle campane, e poi non riesco più a dormire a causa dei successivi “scampanii”. Non sono il solo ad essere disturbato ma sono quello che è passato dalle parole ai fatti. Ho chiesto in mille modi, con le buone, un po’ moderazione ma, a parte una diminuzione dello scampanio delle 7, non ho attenuto nulla, né dalle autorità civili (sindaci e Asl) né da quelle religiose. Ma non intendo fermarmi».