‘Ndrangheta, Verona Pulita: «Tosi fugge»

Riceviamo e pubblichiamo la dichiarazione del Presidente di Verona Pulita, avv. Michele Croce, su quanto emerso nelle indagini sulla ‘ndrangheta.

Non passa settimana che non compaia il nome di Verona sulla stampa nazionale. Non per inaugurazioni, traguardi, risultati, ma per le inchieste sulla ‘ndrangheta condotte dalle procure di mezza Italia. Inchieste che portano a Verona, al suo sindaco, ai suoi presunti pranzi con un capo della ‘ndrangheta, al suo strano viaggio crotonese in cerca di voti per la sua fondazione, ai contatti consapevoli o inconsapevoli con i membri di una “famiglia” ritenuta contigua alla ‘ndrangheta, ai descritti festeggiamenti di questa “famiglia” per la vittoria di Tosi alle elezioni comunali e di una delle sue colonne elettorali l’ex assessore Marco Giorlo, ancora oggi dimissionario, misteriosamente dimissionato, dopo l’intervista a Report.

Gia’ ad un anno di distanza sembra di riviverla quella puntata di Report del 7 aprile 2014 dedicata al sistema Verona che Tosi e i suoi dipinsero come una montatura mediatica, ma questa volta non siamo in TV, oggi ci siamo svegliati davanti alla realtà dei fatti così come descritta in informative dei Carabinieri ed ordinanze dei Tribunali. Ovviamente si tratta di indagini avviate con tanto di indagati (tra i quali ad oggi non risulta Flavio Tosi), arrestati, sequestri e perquisizioni, e bisognerà attendere l’esito dei processi con le eventuali condanne penali. Ma non è questo il punto.

Il punto è che ai veronesi interesserebbe sapere se il loro sindaco abbia avuto modo, o meno, di condividere pranzi, spazi, tempo e voti con questi loschi soggetti, e soprattutto in cambio di cosa e quali inconfessabili promesse? E ciò che preoccupa è il silenzio assordante di chi dovrebbe governarci. Nessuna risposta, anzi la fuga: in queste ore Flavio Tosi è a New York per chissà quali importantissimi impegni.

I veronesi sono invece a Verona e tuttora senza risposte che eliminino quel senso di angoscia che pervade la nostra città avvolta oramai quotidianamente da notizie di gravità inaudita dai contorni malavitosi. Verona Pulita, nata come sentinella contro il malaffare veronese, vuole vederci chiaro e sbugiarderà chi svende la dignità di una città intera per assecondare gli interessi personali e le malversazioni della delinquenza a stampo mafioso.

Michele Croce
Verona Pulita

Tags: ,