Pedemontana, Breganze: spreco da 150 mila euro

Il Comune di Breganze (VI) non ci sta e critica i lavori per la realizzazione della Pedemontana in una nota pubblicata sul Corriere del Veneto. «Bastava allargare la strada provinciale tra Breganze e Bassano del Grappa, con pedaggio gratuito per i residenti e – si legge nella nota pubblicata sabato 28 febbraio – un semplice raccordo con la viabilità esistente e avremmo avuto una ipotesi di riduzione dei costi di oltre 150mila euro per la sola tratta che va da Rosà a Breganze e un risparmio di oltre un milione di metri quadrati di prezioso territorio agricolo».
Le rimostranze del comune vicentino sono state consegnate alla Corte dei Conti di Roma che ha avviato un’istruttoria sulla superstrada a pagamento che collegherà Montechio Maggiore (VI) a Spresiano (TV). I costi, secondo gli i magistrati, sarebbero passati da un miliardo e 925 milioni a due miliardi 899 milioni tra il 2001 e il 2003. Cifre contestate dal commissario straordinario Silvano Vernizzi che al Corriere afferma: «Non ci sono stati sprechi».