Moretti (Pd): «Se eletta, 20 milioni per la sicurezza»

Torna il tema sicurezza nella corsa alle regionali di maggio in Veneto. Dopo l’accusa del benzinaio Graziano Stacchio contro la latitanza del centro-sinistra, raccolta in un intervista del Corriere del Veneto. «Qui sono venuti i leader di molti partiti: Matteo Salvini, Giorgia Meloni, il candidato alle regionali del Movimento 5 Stelle. Ma – afferma Stacchio – nessuno di centrosinistra si è fatto sentire. Non ho capito perché».
La risposta non ha tardato ad arrivare. Sulle pagine dell’Espresso, Matteo Renzi ha commentato: «Per me Stacchio è una persona che ha chiesto di non essere trasformata in eroe e ha raccontato con grande umanità il suo dolore. Trasformarlo in un simbolo è un’operazione barbara e cinica, lui ha chiesto di non farlo».
Stesso profilo mantenuto da Alessandra Moretti, candidata Pd alle prossime regionali di maggio, che si era recata a Nanto (VI) già lo scorso 5 febbraio senza recarsi sul luogo della rapina. «Non ho voluto strumentalizzare quanto era accaduto appena due giorni prima», ha spiegato Moretti. La candidata dem ha poi aggiunto: «Chiederò direttamente al governo ulteriori risorse e personale per le forze dell’ordine. Ma soprattutto se verrò eletta alla guida della Regione, per prima cosa ripristinerò un fondo di oltre 20 milioni di euro destinati a finanziare progetti che incentivino la sicurezza delle nostre città»