Mostre Goldin, sindaco Treviso: «non è finita qui»

«La partita non è finita. Come sindaco ho l’obbligo di portare avanti un progetto di rilancio artistico e culturale della città». Lo ha detto oggi il sindaco di Treviso, Giovanni Manildo, al termine di un incontro con le categorie economiche e soggetti istituzionali che si erano resi disponibili a finanziare il progetto espositivo proposto da Marco Goldin, presidente di “Linea d’Ombra”, e annullato ieri per una serie di divergenze fra il curatore e l’amministrazione comunale.

«Ho visto una grande compattezza da parte di tutti – ha aggiunto – e chiaramente da parte nostra c’è la volontà di proseguire con una programmazione triennale di rilancio e valorizzazione dell’offerta artistica e culturale. E’ la prima volta – ha concluso Manildo – che a Treviso dei soggetti diversi da una fondazione si uniscono per avviare un progetto di questo tipo».