Polesine, cuccioli abbandonati sull’Adige

Dopo il caso, emerso qualche giorno fa, del cane lanciato da un automobile in corsa, un altro ignobile episodio di maltrattamento e abbandono degli animali è accaduto in Polesine. Questa volta il padrone, ancora sconosciuto, ha abbandonato una nidiata di cuccioli appena nati lungo l’argine del fiume Adige, sul tratto che collega Lendinara e Lusia, nascosti in uno scatolone nel bel mezzo del nulla.

Fortunatamente un gruppo di ragazzi che si stava allenando con le mountain bike nei paraggi ha notato lo scatolone allertatando un veterinario per le cure. I cuccioli sono stati portati al canile sanitario Tazzari di Rovigo, dove sono stati sottoposti alle prime cure del caso, per poi essere immediatamente trasferiti al Rifugio Cipa, gestito dalla Lega nazionale per la difesa del cane, sezione di Rovigo, attrezzato per la cura dei cuccioli.

Tags: ,