Buttapietra (Vr), duplice omicidio per 6mila euro

duplice omicidio
Un prestito non saldato e un duplice omicidio nella mattinata di sabato 14 marzo. A Buttapietra (VR) sono stati uccisi Martino Mazza, 48 anni originario di Ercolano (Napoli), e il figlio Pietro, 25 anni. I due, residenti a Marchesino, non lontano dal luogo del delitto, sono morti in seguito a dei colpi di pistola esplosi da Alfonso Manzo, 54 anni di Torre del Greco (Napoli), dopo che, secondo i carabinieri, i tre si erano incontrati a casa dello stesso Manzo per chiarire una questione economica. Alla base della discussione che ha portato alla morte di padre e figlio, un presunto debito di 6mila euro nei confronti di Manzo, rimasto anch’egli ferito a causa di una precedente colluttazione. I carabinieri, allertati da un vicino, hanno trovato Manzo davanti alla sua casa, dove l’hanno arrestato prima di condurlo al comando provinciale dove sarà sottoposto anche alla prova dello Stub per accertare l’utilizzo della pistola.