Verona, Tosi in crisi su coppie di fatto

Mentre le polemiche per la separazione di Flavio Tosi dalla Lega non si placano, riesplode, all’interno della consiglio comunale di Verona la questione del Registro anagrafico per le coppie di fatto. Un registro che lo stesso Tosi ha dovuto rinviare per la dura opposizione di Alberto Zelger (Lista Tosi) al provvedimento. Ma Zelger non è l’unico ostacolo da superare. Al suo fianco si schiera anche Rosario Russo, consigliere comunale, presidente della Commissione Cultura e anche consigliere per i rapporti con le associazioni religiose.

In un comunicato, Russo spiega che la decisione di Tosi «ha suscitato forti reazioni da parte di molti veronesi, quasi che si volesse indebolire l’istituto familiare». Russo ha anche presentato ufficialmente un documento di quattro pagine che elenca i diritti garantiti dalle leggi ai conviventi, chiede di erogare nuovi aiuti comunali a favore della famiglia «unita in matrimonio» e «impegna il sindaco e la giunta a non istituire il registro comunale delle famiglie basate su vincolo affettivo e a non rilasciare attestati di alcun tipo sulla base di vincoli affettivi, trattandosi di fatti privati che non hanno rilevanza politica e indeboliscono sotto vari aspetti l’istituto familiare».

Tags: ,