Cub: basta ingerenza politica nelle risorse umane

cub

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa di CUB Pubblico Impiego dal titolo: Nei trasferimenti tra Provincia e Comune non c’è nulla di trasparente.

Nel delicato passaggio di personale tra la Provincia e altri Enti locali, Variati ha ancora una volta perso un’occasione per essere credibile e trasparente.
Proprio perché si sta trattando con il dramma di lavoratori che non hanno al momento delineato alcun futuro certo, si doveva procedere rispettando i tempi pattuiti con i sindacati, senza scorciatoie per nessuno. Ma Variati e la sua amministrazione hanno ampliamente dimostrato che i termini “trasparenza e rispetto delle regole” sono valori da sbandierare solo in campagna elettorale per catturare consenso. Poi in realtà si procede sottobanco o con regole ad personam e il passaggio di otto lavoratori dalla Provincia al Comune di Vicenza quasi tutti di categoria direttiva, che dovrebbe concretizzarsi lunedì prossimo attraverso l’istituto del comando per il primo mese, poi con la mobilità definitiva, è un esempio lampante. A quanto pare nessuno, tranne i diretti interessati, sapeva di questo passaggio. E’ questo criterio che intende adottare Variati per gestire in modo “trasparente” il delicato passaggio dei lavoratori della provincia in altri enti locali?
Le scorciatoie politiche e le assuzioni poco trasparenti, oltre a non fare onore a chi le compie, creano disaffezione in chi lavora e agisce in modo onesto, rispettando le regole.
Da questo principio elementare e costituzionalmente tutelato dovrebbe ripartire la politica, soprattutto quella che sui media invoca la riforma della pubblica amministrazione per punire i lavoratori “furbetti o fannulloni”. Finchè le ingerenze della politica nella gestione delle risorse umane attuata con raccomandazioni, assunzioni di amici o compagni di partito, attraverso concorsi costruiti ad hoc, mobilità poco trasparenti, spesso condite con il silenzio dei sindacati compiacenti  ecc. non saranno punite in modo esemplare, la pubblica amministrazione non potrà mai migliorare. Il pluripensionato e superincaricato Variati fa parte a pieno titolo di questa politica.
Maria Teresa Turetta

CUB Pubblico Impiego