Berti (M5s): «Tosi ha preso in giro i veneti»

«Tosi ha preso in giro i veneti, è stato tutto un inutile teatrino». Lo dice in una nota Jacopo Berti, candidato alla presidenza del Veneto per il Movimento 5 Stelle, a commento delle notizie (smentite dallo stesso Tosi) apparse su Dagospia relative ai tempi di registrazione del sito Tosipresidente.it. «Flavio Tosi aveva già registrato il suo sito – rileva nella nota Berti – un mese prima della sua cacciata dalla Lega Nord, dimostrando così di aver preso le sue decisioni sulla candidatura da parecchio tempo. I tosiani avevano già prenotato gli spazi elettorali per le affissioni a metà gennaio, gabbando i colleghi di partito che l’hanno scoperto solo qualche giorno fa».

«Un vergognoso tira e molla di un mese, l’ennesimo inutile teatrino. Ci prendono tutti in giro – attacca Berti – la cosa peggiore è che mentre lo fanno ci stanno distruggendo. Siamo solo dei numeri per loro, pecore da sfruttare. Tosi e la Moretti fanno una coppia perfetta di bugiardi patologici e il patto del Nazareno Veneto è servito. Mi chiedo se i veneti abbiano davvero intenzione di farsi ancora prendere in giro». E conclude il candidato: «Per non parlare del fatto che il Carroccio si è fatto mettere nel sacco da un suo storico esponente, per di più sindaco di una città importante come Verona. E mi chiedo quindi anche se i veneti abbiano intenzione di affidarsi a un partito simile».